Modello Organizzativo

Lo Studio fornisce assistenza e consulenza relativamente alla predisposizione ed implementazione del modello di organizzazione, gestione e controllo previsto dal D. Lgs. 231/01.

Tale attività risulta essere di particolare importanza, in quanto, al fine di ridurre il rischio di essere chiamati a rispondere per uno dei reati sanzionati dal D. Lgs. 231/01, gli enti hanno l’opportunità di adottare un Modello di organizzazione, gestione e controllo (c.d. Modello Organizzativo) con funzioni di prevenzione e contrasto all’interno degli stessi nei confronti dei reati sanzionati da tale disposizione normativa.

Gli enti che intraprendono il programma di adeguamento al D. Lgs. 231/01, decidendo di adottare il Modello Organizzativo, hanno, dunque, uno strumento difensivo in più nell’ipotesi di contestazione di un reato.

Gli stessi potranno, infatti, invocare la propria diligenza organizzativa per richiedere l’esclusione o la limitazione della propria responsabilità derivante da uno dei reati sanzionati dal D. Lgs. 231/01.

Il Modello Organizzativo, infatti, descrive e disciplina il modo di agire dell’ente, fissa il rispetto delle leggi e delle regole esterne ed interne, definisce il modo di agire nei confronti dei clienti, fornitori, azionisti, della Pubblica Amministrazione, dei Dipendenti, e nei confronti di altri soggetti che possono avere un interesse nell’ente.

Con l’adozione del Modello Organizzativo, viene, altresì, nominato un Organismo di Vigilanza, il quale propone adattamenti ed aggiornamenti del Modello, vigila e controlla l’osservanza e l’efficace attuazione dello stesso da parte dei destinatari, gestisce e dà seguito alle informazioni ricevute sul funzionamento del Modello.

Comments are closed.